Agriturismo Santa Lucia, La Rotta (Pontedera).

Quello che ti colpisce subito è l’ambiente: un bel casolare, un giardino punteggiato di sculture moderne. Ma l’apoteosi si raggiunge all’interno, arredato (o dovrei dire decorato?) in stile che definire fantasioso sarebbe assai riduttivo. In realtà è un bel kitch, con armadi da casa delle bambole, fiori secchi e fiaschi attaccati al soffitto, soprammobili minuscoli e curiosi. Tempo di ricordarsi che siamo qua per mangiare, e partiamo. Gli antipasti sono a buffet: notevoli il prosciutto marinato, i formaggi freschi, la mortadella al tartufo, la pancetta piccante ed altri…avrei fatto a meno di quelli con il pesce, che seppure delicati stonano con il menù prettamente “di terra”. Abbiamo assaggiato due primi: veramente ottimi i ravioli di patate con salsa di funghi e tartufo, ma appena mediocri gli gnocchi formaggio e pere (medioci gli gnocchi, poche ed insipide le pere). Solo un secondo, ma un pezzo da novanta come il “fagottino di cinta senese con lardo porcini e tartufo”: aperto l’involucro di stagnola si diffonde un profumo meraviglioso, la carne è tenera e saporita. Però….il lardo era forse troppo, ed appesantiva un po’ il piatto. Al momento del dolce la titolare non ci ha fatto scegliere, portandoci un assaggio misto: sublimi il tiramisù e la sbrisolona, insufficienti la torta al cioccolato (bruciata) e la sua compagna con i pinoli. I vini: secondo me ottimo un cigliegiolo in purezza che producono loro, seguito da un sangiovese senza lode e senza infmamia.
Prezzo: abbiamo preso 5 antipasti, 2 gnocchi, 2 ravioli, 2 fagottini, 5 dolci e due bottiglie di vino, per un totale di 205 euro, 41 a testa. Una coppia che prende antipasto, primo, dolce e vino spende circa 35 euro.
Giudizio sintetico: bel ristorante per chi ama mangiare bene in locali “fighetti”. Alcune perplessità sulla mancanza del menù (!) e della carta dei vini, sullo scivolone degli gnocchi e sul prezzo un po’ troppo alto. Per questo non si può andare oltre le 3Ganasce e mezzo.

Scritto da l’oste qui

10 pensieri su “Agriturismo Santa Lucia, La Rotta (Pontedera).

  1. Per dovere di cronaca devo aggiungere che alcuni miei compagni d’avventura non concordano sui miei rilievi riguardo al prezzo, che reputano in linea con quello che abbiamo mangiato, e sul fagotto, che giudicano sostanzialmente perfetto. Nessuno però rivaluta gli gnocchi o perdona la mancanza del menù.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  2. Effettivamente Santa Lucia è un ottimo esempio di Kitch ben fatto, è tutto eccessivo, ma non stona, no è proprio il mio stile, ma mi fapiacere esista un luogo così fuori di testa.
    Non ci ho mai mangiato, ma temo che 45 eurucci siano una sassata per un ristorante di agriturismo con antipasti a buffet, senza menù e con dolci “imposti”, ieri a Siena ho mangiato divinamente in un ristorante 1 stella michelin, scegliendo alla carta e pasteggiando a Champagne (2 bottglie), alla fine il conto é stato di soli 15 euro superiore, ammetterai che la cosa non torna.
    Il ciliegiolo di Santa Lucia , credo si chiami La Tesa, non è male, ma è affetto da pisanite, costa solo il 40/45% in più di quanto dovrebbe, ma vabbé!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. Ma sei matto!!!!!
    Quelle si che son care, non lo sai?Ora i morti di fame pasteggiano ad ostriche e i miliardari ad acciughe e tonno.
    Comunque ho mangiato dei ravioli al nero di seppia con salsa alle arselle veramente grandiosi, gli ho chiesto se potevo fare un abbonamento con spedizione settimanale, mi ha detto “ogni settimana cambio il menù e non li troverai mai più” , però mica male!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  4. Non commento quello che ho mangiato; ero troppo adirato per essere obiettivo!!

    Trovo solo inaudito che ci siano di questi furbi che non danno il menù!!!! Inqualificabile!!!

    Se non fossi stato portato lì da amici mi sarei alzato e sarei andato via!!!!

    Basta italiani furbetti!!!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  5. Anch’io ci sono stato e concordo con il commento scritto. Per i più ghiotti che però capitano in questo locale consiglio di assaggiare il filetto all’alpina con l’aggiunta di lardo di colonnata e tartufo: roba da sentirsi male dalla bontà!!!!!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  6. Io ci sono stato diverse volte soprattutto in estate quando si mangia fuori, ed ho constatato che il prezzo si aggira sempre sulle 40 a testa, anche con un numero di portate diverso, comunque il cibo è veramente ottimo,anche se quasi uguale, l’unica cosa sono i dolci, quelli sono imposti e le quantità minime, non puoi chiedergli una porzione di torta intera perchè non ce l’hanno, ti portano 3 o 4 pezzetti di torta perchè ce l’hanno già tagliata.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  7. sono stato ieri sera a Santa Lucia e mi trovo pienamente concorde con la recensione dell’oste
    Dare del kitch all’arredamendo di questo casolare di campagna e’ addirittura “riduttivo” in particolare adesso che siamo prossimi al natale :-).
    Il tutto pero’ nel complesso non guasta e si mangia piecevolmente.
    Gli antipasti sono al buffet, e seppur fatti con prodotti di ottima qualità, richiamano alla mente locali datati anni 70/80.
    Come primo abbiamo assaggiato degli ottimi maccheroni al coniglio e dei tagliolini lardo e tartufo . Come secondo mi sono fiondato nel “fagottino di cinta senese con lardo porcini e tartufo” e il piatto nel complesso mi ha un po’ deluso forse un po’ troppo carico di sapori e stra_unto . Confermo che i dolci vengono serviti con dei piccoli assaggi. Ho apprezzato molto come vino il loro Ciliegiolo di cui pero’ disconosco il prezzo così come quello di tutti i piatti della serata perche’ eravamo ospiti.
    Nel complesso confermo le tre ganasce, forse la mezza e’ un po’ regalata

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  8. Sono stata la settimana scorsa a cena e devo concordare in pieno sui giudizi qui riportati.
    Carino il posto e forse un po’ kitch. Ho mangiato veramente bene, soprattutto il fagottino di cinta con lardo e tartufo è fantastico!! si scioglieva in bocca.
    Nota negativa l’assenza della carta con i prezzi e la scelta di vini solo toscani e prettamente della provincia di Pisa. Per finire, nonostante si mangi molto bene, il prezzo un po’ elevato del tutto.
    Anche per me sono tre e mezzo ..

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  9. si magia bene…ma non in maniera eccezionale…..dopo tre volte posso dire che è odioso il fatto che i clienti sono stipati nei tavolini e la confusione regna sovrana….

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

Rispondi