Pozzo di San Vito – Calci.

Segnala baldomax:

Il locale e’ realizzato in una colonica ristrutturata, molto carino nell’interno. Per guadagnare posto d’estate c’è un salone esterno che viene chiuso con dei teli…un po’ bruttina come soluzione.
La carta dei vini non e’ ampissima ma sono tutti vini buoni.
Settimana scorsa, in due, abbiamo preso due antipasti misto mare (salmone, moscardini, un filetto di branzino e uno scampo). Come primo ravioli in salsa di scampi (secondo me un po’ scotti) e farro al profumo di mare.
Di secondo frittura di totanini e scampetti con verdurine fritte per due (tutto molto buono, asciutto e croccante) e una grigliata da dividersi (scampi e gamberoni). Il tutto accompagnato da un Livio Felluga “Shàrjs”.
Saltato il dolce e preso direttamente caffè e grappa (morbida… di brunello se non mi ricordo male).
Spesa 62 euro in due (poi arrotondate a 60).
Le portate sono sempre ben presentate, magari come cucina non è da guida michelin ma è comunque sempre una sicurezza sia per qualità sia per quantità e spesa.

Voto: 3Ganasce abbondanti

8 pensieri su “Pozzo di San Vito – Calci.

  1. Visto baldomax come funziona la faccenda? Tra l’altro ho cenato al Pozzo di San Vito qualche mese fa e l’impressione è stata come la tua. Le ganasce le ho messe io in base a come mi ricordavo ma mi pare che tornino con la tua segnalazione. Fammi sapere.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  2. Conoscevo già il Pozzo di San Vito e le vostre opinioni mi avevano un po’ sorpreso.
    Allora cisonoritornata, ma purtroppo il mio giudizio non è cambiato; purtroppo al massimo arriverei a due ganasce e mezzo. Difficilmente arriverei a tre e vi spiego perché:
    -i primi sono spesso affogati nella panna (per es. i risotti), gli spaghetti allo scoglio sono stranamente gelatinosi;
    -per quanto riguarda gli antipasti, nei totani in bianco con lattughini che ho mangiato ieri sera c’era decisamente troppo aceto, gli altri antipasti mi sono sembrati passabili;
    – di secondo ho preso un filetto di branzino con dadolata di pomodori e patate anch’esso mediocre;
    – infine ho assaggiato il dolce: crema di ricotta con cioccolato: sembrava il pezzo ghiotto tra i dessert, ma il livello era lo stesso del resto.
    C’è da dire che d’estate si mangia fuori nel prato e si sta bene. Ma ne vale la pena? Ecco la mia impressione: mi sembra che in cucina crechino di fare un po’ i furbi (poca qualità, qualche stratagemma, risultato al limite della sufficienza).
    Per correttezza, aggiungo che gli amici che erano con me sono stati comunque tutti mediamente soddisfatti. Comunque, non è certo un posto che consiglierei a Sarapollo.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. Per me è un posto da tavolate per gente che non vuol spendere tanto. Lo consiglio per cene di colleghi dove ci sono sempre uno o più risparmiatori… 🙂

    Di sicuro non ci andrei a fare una cena romantica con la Signora Ganascessa Moglie!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  4. In riferimento al commento di Beniamina…
    Non sarò un palato raffinato…ma andare a mangiare il pesce sui monti pisani mi pare un’emerita cavolata…magari se si provava qualcosa del territorio tipo funghi o cacciagione si rimaneva più soddisfatti…
    Sono della vecchia scuola…il pesce si mangia bene sul MARE!!!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

Rispondi