La vela – Vada

Salve a tutti settimana scorsa , in occasione di una cena fra amici, sono capitato in questo locale, situato in località LA MAZZANTA  tra Vada e Cecina. Locale carino con doppia sala interna e esterna, la sala esterna però viene usata solo nella stagione calda.

Ha una carta di vini abbastanza vasta, circa 80 etichette di vini bianchi, 50 di vini rossi , 30 tra vini dolci, spumanti e champagne, 10 tipi di birre di qualità, con relativa spiegazione per ogni tipo.  Inoltre ho contato almeno 25 tipi di grappe credo che sia la passione del proprietario dato che non ho mai visto una carta solo delle grappe, in un ristorante di questa tipologia e poi così vasta.

Eravamo in 8 dopo aver consultato il menu,abbiamo deciso di prendere:

Antipasto della Vela :    Costo 10€
Ben Presentato in un piatto quadrato suddiviso in 4, e conteneva 1 cartoccio di polpo e seppie, 1 sifonata di crema di fegatini con un cilindro di cavolo nero e tartare di scampi al limone e sopra scorza di limone candito ( una figata di sapori) , crema di patate al nero di seppia con calamari e spinacini croccanti,  Millefoglie di patate e merluzzo con pasta kataifi al finocchietto, poi ci anno portato delle crocchette di salmone . A mio parere apparte il cartoccio di polpo e seppie buono ma comunque classico il resto dell’antipasto secondo me molto innovativo e creativo per la zona oltre che buono e molto coreografico.

Bis di primi :    costo 11€ – Ne abbiamo presi 2 tipi per 4 persone
Uno era composta da:

  • Ravioli al cacao con ricotta e arancio e code di gamberi ; 3 ravioli abbastanza grandi  presentati su di un piatto rotondo di vetro con sotto della salsa bianca, sopra i ravioli ben sistemati uno sopra l’altro e sopra 3 code di gambero (sapore intenso, contrastante, ma sicuramente da rimangiare) molto ben eseguiti
  • Risotto al nero di seppia con seppioline e scampi crudi ( risotto molto buono e anch’esso ben presentato) con sotto il risotto nero ben steso e adagiato sopra il corpo degli scampi crudi senza il proprio guscio

L’altro era composto:

  • Gnocchi di castagne con scampetti e cozze , spaghetti alla chitarra con branzino, pinoli e limone
  • Bè io non li ho mangiati ma loro quattro se li sono spolverati. E tutti hanno detto che eran buoni.

Secondo:      costo 14€
Dato che eravamo un pò indecisi ci è stata fatta una proposta dallo chef di un piatto che non era sul menù ; LA TRILOGIA – ( spero di ricordarmi tutto quello che c’era).
Ci viene portato un piatto grande suddiviso in 3:

  • -Scaloppa di salmone fresco (con la pelle croccantissima e dorata) con composta di mele e coriandolo ( mi è stato detto che è una spezia), con gateau di patate (spero si scriva così)  che è tipo un tortino di patate fatte a fettine
  • Involtino di filetto di branzino ripieno di zucchine e julienne di zucchine
  • Tagliata di tonno pinna gialla con porri croccanti ( il tonno era morbidissimo)

Eran tutti strepitosi.

Ed infine siamo arrivati al dolce:   costo 4€

Non mi ricordo tutti quelli che abbiamo preso dato che li abbiamo presi tutti diversi , però il mio era un millefoglie di croccante al sesamo con crema all’arancio. Buono E poi i dolci tutti fatti da loro.

In abbinamento prendiamo una bottiglia di Tomat – vendemmia tardiva – del Friuli  a 18€

Per ultimo: caffè , grappe varie  scelte tra le 25 preposte in carta.   Costo 0€ 🙂 Ci sono stati offerti

Sinceramente sono rimasto molto stranito dai prezzi dato il tipo di cucina presentato, i prezzi secondo me sono bassi, ma che dirvi di questi tempi meglio per noi che ci andiamo a mangiare.

Una cosa che sicuramente si può notare è che qui ci tengono molto a presentare i piatti in una certa maniera e non tirati via. W che usano molta pasta fresca. Sicuramente fatta da loro ed il servizio è stato veloce,nonostante l’elaborazione dei piatti e l’impiattamento. E la cameriera poi ci ha detto che spesso viene  cambiato parte del menù. Poi abbiamo scoperto chi c’era in cucina, un giovane chef con esperienze importanti in posti 2 stelle michelin la quale non ricordo di preciso il nome.

Per la votazione secondo me merita , 4 ganasce per la cucina creativa , la carta dei vini,la carta delle grappe, e il rapporto qualità prezzo molto onesto e buono  per la cucina proposta.

QUINDI IO… CIRITORNO…E AUGURO BUON APPETITO A TUTTI!!

Ristorante La vela Piazza toscana n°2, Loc. La mazzanta – Vada – Rosignano Marittimo (LI) 57018
Tel. 0586770230 – Chiuso il Mercoledì

Visualizzazione ingrandita della mappa

2 pensieri su “La vela – Vada

  1. E’ il ristorante di famiglia di un amico, quindi non esprimo giudizi che sarebbero a rischio obiettività.
    Scrivo per precisare che il cuoco di cui si parla ha preso in mano la cucina da qualche stagione a questa parte: storicamente il ristorante era destinato ad una clientela più “tradizionalista”.
    Ora è più da ciritornini!

    Utile o no: Thumb up 2 Thumb down 0

  2. Ragazzi!! La tagliata di tonno più buona che abbia mai assaggiato!!!! Non fatevi fuorviare dall’apparenza di ristorantino turistico/prima comunione e provatelo!
    I piatti sono ottimi e anche abbastanza ricercati sia negli accostamenti che nella presentazione. Ciritorno di sicuro!

    Utile o no: Thumb up 2 Thumb down 0

Rispondi