La Mangiatoia di Orciatico (Pisa)

Giovedi pomeriggio chiamo la Mangiatoia di Orciatico per prenotare un tavolo per due.

Ci andammo qualche anno fa ma poi venimmo a sapere che era stata chiusa. Per caso siamo venuti a sapere che di recente ha cambiato gestione quindi proviamo ad andare.

Per arrivare a orciatico ci vuole tutta la buona intenzione ma poi appena salita (!!!) l’ultima strada si entra nel paesino che ripaga della mezz’ora abbondante di viaggio tra le colline. Lasciamo la macchina al parcheggino vicino al ristorante ed arriviamo al ristorante.

Piccolo locale composto da un ingresso dove c’e’ l’accoglienza clienti e veniamo accolti da un ragazzo che ci guida nella sala accanto. Sento un silenzio strano per un locale ma appena entriamo nella stanza notiamo che ci sono pochi tavoli e al massimo ci sono una 20ina di coperti.

Mentre aspettiamo che ci portino il menù, iniziamo ad apprezzare il silenzio ed il locale dove le altre 8 persone parlano sottovoce e scopriamo essere per la magggior parte stranieri. L’arredamento e’ molto rustico con tutte le mura con pietra a vista e tavoli di legno massello con tovaglia di carta gialla. Su un lato della sala c’e’ una vecchia mangiatoia dove vengono tenuti i vini in esposizione. Per terra c’e’ un vecchio pozzo con un oblo’ di vetro con un faretto in fondo  dove mi ha poi detto il ragazzo prima ci mettevano i formaggi a conservare e stagionare.

Ci viene portato un pane molto rustico ai 5 cereali e del vino rosso della casa prodotto, dice, in paese.

Scegliamo un antipasto con formaggi e affettati toscani con i classici prodotti. Tutto buono ma nella norma. unica nota il pane con il fegatello era fenomenale 🙂

Saltiamo il primo e ci rivolgiamo alla carne. Io scelgo un angus argentino con spianaci mentre la mia ragazza un taglio di mucca irlandese con cavolini. Decidiamo di farcelo portare in un unico vassoio cosi da saggiare i due tipi di carne. L’angus era tenerissimo e molto delicato mentre la mucca irlandese un pochino piu’ dura ma dal sapore molto deciso. In un secondo finiamo tutto perche’ era veramente buona la carne.

Rimaniamo un po’ a parlare dei fatti nostri notando anche la buona musica che veniva passata a filo di voce, abbiamo notato mina; paolo conte e buscaglione cosa che ci ha fatto molto piacere perche’ ultimamente si sentono solo lady gaga o radio deejay (con tutto rispetto 🙂 ) Un’altra cosa che ci ha fatto piacere e’ che non venivano continuamente a chiedere se volevamo altro. Dopo una mezz’oretta di chiacchiere prendiamo un caffe’ io e la mia ragazza una specie di sfoglia affogata al caffe’ fatta dalla cuoca poche ore prima. Dopo un pochino il ragazzo ci chiede se volevamo “un amarino”  🙂 , allora chiediamo un montenegro e lui ci porta due chupiti e  ci lascia la bottiglia in tavola ma pensando alle curve che ci aspettavano sulla strada del ritorno abbiamo pensato di non forzare troppo la mano che gia’ il vino aveva fatto il suo lavoro :))

Siamo arrivati alle 9 e ci accorgiamo che sono le 11e30 e si e’ fatta l’ora di andarcene. chiediamo il conto di 42 e ci fa il conto a 40. Fortunatamente avevamo contanti dietro perche’ non hanno o non gli funzionava al momento non ho ben capito, il POS del bancomat.

Il cameriere molto simpatico ma riservato al tempo stesso e i cuochi molto rapidi ma, essendo pochi tavoli, riescono ad assecondarti nei tempi. L’unica pecca che a me non piace proprio e’ l’acqua in bottiglia di plastica. ma questo e’ proprio per voler cercare qualcosa di negativo.

da pisa e’ un po’ lontanino e’ vero, pero’ ogni tanto penso che ci ritorneremo.

voto: 3 ganasce e mezzo

Via castellana, 7 – orciatico
56030 – Lajatico (PI)

tel: 0587.641082

Visualizzazione ingrandita della mappa

Rispondi