Il Circo – Pietrasanta – Lucca

Il ristorante “Il circo” è uno dei diversi ristoranti di Pietrasanta in cui ho avuto l’occasione di cenare. Cercando un posto carino in cui non fossi mai stato e girovagando su internet, l’ho trovato su tripadvisor posizionato al primo posto tra i ristoranti pietrasantini. Stranito dal fatto di non conoscerlo e che qui non vi fosse recensione ho deciso di farci subito un salto…si trova rispetto agli altri in una posizione più defilata, in fondo al vicolo san biagio. Apparecchiatura elegante e arredamento semplice ma carino, con foto in bianco e nero riguardanti scene o comunque collegate al circo. Il locale offre un menu degustazione a 35€, noi abbiamo scelto peró alla carta. Eravamo in 2:
2 antipasti:
Scaloppa di foie gras, arancia caramellata e buccellato di lucca
Gazpacho con bocconcini di polpo arrostito
1 primo e 1 secondo:
Pacchero con ragu d’anatra
Il crudo di pesce
2 dolci:
Variazione al caffè (gelato, creme brulèe e tiramisù)
Tortino di riso con crema alla vaniglia
2 bicchieri di vino (un bianco e un rosso – bottiglie entrambe aperte al tavolo)
2 bottiglie di acqua

Totale spesa: 93 euro

Porzioni corrette, servizio gentile e con sorriso, piatto della serata direi il foie gras con un accostamento eccellente.
Note generali: rapporto qualità/prezzo buono, piatti non scontati. I dolci non mi sono sembrati all’altezza del resto, buoni s’intende, ma mi aspettavo qualcosa in più (mia passione). Il nostro tavolino era accanto ha una sorta di libreria dedicata alla cucina (dolci, sformati, guide sui ristoranti), che ho molto apprezzato…

Vicolo San Biagio 28, Pietrasanta. Telefono 0584 70436

4 ganasce e mezzoVoto: 4 ganasce e mezzo


Visualizzazione ingrandita della mappa

6 pensieri su “Il Circo – Pietrasanta – Lucca

  1. Sono stato in questo ristorante a giugno per una serata particolare organizzata da amici che prevedeva una degustazione di champagne in abbinamento ad un menù fisso completo (assaggi di antipasti, primo, secondo, dessert).
    Non ricordo nel dettaglio le singole portate ma di sicuro le linguine al nero di seppia con bottarga di ombrina erano ottime. Memorabile anche il maialino di latte cotto al forno a bassa temperatura (per non so quante ore) con cipolle di tropea confit.

    Abbiamo mangiato benissimo e bevuto meglio per 35 euro a testa.

    Posto validissimo, appena possibile proverò anche il menù a la carte.

    Luca

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    Report user
  2. Non ho ancora avuto il piacere di provarlo questo posto, nella splendida Pietrasanta !
    Sicuramente le serate a tema son sempre vantaggiose per il cliente, credo 35 euro spesi benissimo !
    Complimenti per la memoria ferrea, ti ricordi ancora i piatti, io non ricordo neanche in quale ristorante ho cenato in giugno 🙂
    …oddio, devo ammettere che ci sono diverse volte a cena fuori 🙂

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. Normalmente non ho tutta questa memoria a dire il vero… Stavolta, le due portate di cui sopra, mi sono rimaste in mente perchè ci sono piaciue molto (sia a me che agli amici a tavola) che ne abbiamo parlato per giorni e giorni!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    Report user
  4. Ci sono stato da poco con signora.
    Abbiamo iniziato il nostro percorso gastronomico con un piccolo stuzzichino offerto dalla casa, un grosso tortellino ripieno di piselli con una dadolata di pomodori…. insomma, non mi ha per nulla entusiasmato, il gusto era un po’ troppo delicato, e la portata non era adatta come appetizer…
    In seguito abbiamo ordinato:
    – un filetto di fois-gras con buccellato e arancia candita: ottima la carne, saporita e ben cotta, ma il tutto mi è sembrato un po’ troppo dolce (mia moglie ha gradito invece).
    – un uovo cotto a bassa temperatura con crema di formaggi: bella la presentazione, appena discreto il risultato sulle papille gustative. Migliorabile.
    – un filetto di fassone in crosta di spezie con funghi: molto molto buono il filetto, forse rivedrei l’abbinamento con i funghi.
    – un maialino cotto sottovuoto a bassa temperatura per 3 giorni con cipollotte caramellate: ECCEZIONALE!!! Vale il prezzo della cena, veramente divino.
    La carta dei vini non era eccelsa, riportava per lo più etichette toscane e alla fine abbiamo optato per un amarone 2010, buono ma non ci è stato scaraffato.. Male…
    Abbiamo concluso con 2 caffè e pasticceria secca offerta dalla casa. Spesa finale sui 115€ di cui 40 di vino.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  5. Premettendo che non ho nessun tipo di interesse economico/personale o di qualsiasi altra natura con il ristorante in questione, mi permetto di riportarvi (visto che nei precedenti commenti avevamo accennato alle serate a tema che questo locale di tanto in tanto organizza) la proposta “Menù di San Martino” della quale sono venuto a conoscenza tramite il noto social network FB:

    – l’uovo coto a bassa temperatura e fritto su crema di formaggio;

    – gnocchi di patate croccanti con ragù di salsiccia, cime di rapa, pachino e pecorino;

    – spalla di maialino da latte croccante con cipolle di Tropea caramellate;

    – flan di cioccolato con crema all’arancia.

    Acqua, coperto, caffè e un calice di vino.

    Costo della serata: € 30,00 a persona.

    Il menù sarà valido dal 04 novembre al 10 novembre compresi.

    Credo che in parallelo ci sia anche un menù degustazione dedicato al tartufo ma vi consiglio di verificare sul loro sito 8non ricordo l’indirizzo ma su google lo si trova facilmente).

    Luca

    Utile o no: Thumb up 1 Thumb down 0

    Report user

Rispondi