Come si scrive

Poiché questo è un sito per una comunità di ghiottoni, vogliamo permettere ai lettori di pubblicare le loro recensioni e ai ristoratori di segnalare le loro serate particolari (specie se a prezzi di favore) su Ciritorno.

Come fare? Ecco per voi la

Guida al  pubblicatore

1. Registratevi su Ciritorno, usando l’apposito link “Registrati” in fondo a destra. Sarete registrati col ruolo di “Contributor”.

2. Vi apparirà la schermata di registrazione: attenzione al nome che scegliete, perché non vi sarà più possibile cambiarlo, sarebbe meglio che sceglieste una parola facilmente ricordabile (niente spazi o caratteri strani). Inserite un indirizzo di mail valido, vi verrà recapitata lì la password per entrare nel sito.

3. Una volta registrati, vi apparirà la scermata del vostro profilo utente. Usatela per inserire i dati mancanti e per cambiare la password con una mnemonica, al posto del guazzabuglio di numeri e lettere che il sistema avrà generato per voi. A questo punto siete pronti per la vostra segnalazione: scegliete dal menu in alto a sinistra “Bacheca” e quindi “Scrivi un articolo” oppure “Scrivi”.

4. L’ambiente di scrittura è piuttosto semplice. Se non vedete i tastini con le opzioni (tipo Bold, italico etc.) significa che dovete usare un browser tipo Firefox (e, per favore, aggiornate quel cavolo di Internet Exploder).

Scrivete la vostra segnalazione: è importante che selezioniate dal box a destra “Categorie” la categoria che vi interessa, e deselezioniate “Senza categoria“, così sarà possibile fare ricerche per genere.

Occhio: il vostro ruolo è “Contributor”. Questo significa che le segnalazioni sono soggette a moderazione. Questo per evitare furbate o post offensivi.

Per questa ragione non preoccupatevi se l’articolo non appare subito, perché Ganascia o Durthu non sono sempre on line e potrebbero tardare ad attivare in tempo il vostro scritto.

Alla fine, sistemato il capolavoro, premete “Salva” e avete finito.

P.S2: non scrivete commenti nell’area delle recensioni, ma attaccateli alla recensione esistente o verranno cancellati.

P.S3: fate sempre una ricerca prima di scrivere una recensione, potrebbe già esistere. Nel caso, accodate la vostra.

Scrivere in Italiano

Accenti e apostrofi.

Gli accenti si fanno usando le lettere accentate, non giustapponendo l’apostrofo o il singolo indice. Là va bene, la’ non va bene. Detto questo:

I giorni della settimana ed i nomi dei mesi devono essere scritti sempre in minuscolo all’interno della frase. La i finale è accentata. “Lunedì”.

Né si scrive così: “Non vengo né oggi né domani”

Sé. “Parlò di sé”. L’unica eccezione è nelle locuzioni “se stesso” e “se medesimo”, in cui si può non accentare.

Perché, poiché. le parole composte con “che” vogliono l’accento acuto

È. La terza persona singolare presente del verbo “essere” e tutti i suoi composti vogliono l’accento grave.

C’è. “C’è qualcosa che non va”.

Ce n’è. “Di ventotto ce n’è uno, tutti gli altri ne han trentuno”.

Qual è. “Qual” non si apostrofa mai.

Su “qui” e “qua” l’accento non va…

“Lì” e “là” vanno accentati per distinguerli da “li” pronome  e “la” articolo

Un po’. Si scrive così, non coll’accento.

Il “sì” affermazione va accentato per distinguerlo dal pronome riflessivo “si”

Fa voce del verbo fare: “Questa pizza fa schifo”. Se è imperativo si apostrofa: “Fa’ la cosa giusta”

Do voce del verbo dare: si può usare sia “do” che “dò”

Dà voce del verbo dare: “dà” deve essere accentata

“Giù” vuole l’accento grave

“Su” non è mai accentato

Esclamazioni

ah, eh, ih, oh, uh, boh, mah, ehi, ohi, uhi.

Queste si scrivono così e non in altri modi fantasiosi.

Segni di interpunzione

… I puntini di sospensione devono essere sempre e solo tre. Non uno di più, non uno di meno

I segni di interpunzione si attaccano alla parola precedente. Non vanno interposti spazi tra la parola precedente e il segno. Uno spazio va posto dopo, ovvero prima della parola che segue. “Ciao, ragazzo”.

Non vanno interposti spazi tra le parentesi e il loro contenuto (contenuto)

Non vanno interposti spazi tra gli apici e il loro contenuto “contenuto”

Non vanno interposti spazi tra le virgolette e il loro contenuto. Poiché questi segni si usano solo per il discorso diretto, la prima parola vuole sempre la maiuscola. «Contenuto».

Rispondi