Il Lampione Giallo-Viareggio

Scrive andata&ritorno

Alla caccia di un buon piatto di pesce crudo, sushi o non sushi che sia, un mio amico molto buongustaio e molto pignolo in fatto di cibo, mi consiglia Il Lampione Giallo, mi da il numero di telefono dell’oste Riccardino, 348 8097233, e mi dice vai! Io acchiappo la compagna di merende di pesce crudo e andiamo.

Il Lampione Giallo è la prima baracchina sulla destra sul Viale dei Tigli venendo da Torre del Lago e andando verso Viareggio. C’è un lampione giallo, ma non è che si distingua molto. Riccardino è gentilissimo già al telefono e poi di persona di più. C’è anche una ragazza più giovane che serve ai tavoli, anche lei gentile. Son cose che fanno sempre piacere. La baracchina non è una baracchina, nel senso che è messa molto meglio della baracchina di San Piero. Ha i tavoli all’aperto, distanziati tra di loro e sotto la pineta, se si ha la possibilità di sceglierne uno lontano dalla strada si sta proprio bene. E’ aperto tutto l’anno, nel senso che ha anche posto dentro.

Allora, premetto che come sempre non avevo in mente una recensione ma il piacere di mangiare e della compagnia quindi non riuscirò a essere molto dettagliata e precisa. Spero che qualcuno si incuriosisca e poi la racconti meglio. Il menù è sia di pesce che di terra, ma dato che io non mangio carne e che ero andata lì espressamente a mangiare il pesce crudo non l’ho neanche letto (bacchettate sulle mani). Abbiamo preso l’antipasto di pesce crudo – eravamo lì per quello – che consisteva di 4 gamberi, una fettina di pesce spada, una di tonno, e una piccola tartare. Buonissimo: tanto si sa, se il pesce è fresco è sempre buono. Un primo a testa, crepe con gamberi e tagliolini con sugo di vongole. Un dolce, una creme brulé. Una bottiglia di vino bianco: un Luni. Abbiamo speso 30 euro a testa. Il mio amico buon gustaio mi aveva espressamente consigliato di prendere antipasto e primo, perché i secondi di pesce certe volte possono essere congelati (l’ho detto, è uno pignolo) e mi ha anche detto che anche la scelta dei formaggi è molto buona. Riccardino ha lavorato per molti anni in uno dei migliori ristoranti di Viareggio e si vede, ma si vede anche il piacere che ha nel farti star bene in questo posto che gestisce lui.

L’inizio è stato buffo. Una volta sedute e ordinato il vino, la ragazza si avvicina con 2 tazzine di caffè e ci dice seria, per cominciare un caffè. Noi rimaniamo perplesse, ma sempre con la paura di fare la figuretta, a Viareggio andrà di moda così, non battiamo ciglio. Lei ride, e ci porge le tazzine con dentro un buonissimo assaggio di passato di fagioli. Slurp!

Io ciritorno, non sono troppo pignola e voglio assaggiare i secondi.Ah, direi 4 ganasce.4 ganasce


Visualizzazione ingrandita della mappa

12 pensieri su “Il Lampione Giallo-Viareggio

  1. Il Lampione Giallo è a Viareggio, non a Forte dei Marmi. Forse non sono stata chiara. Infatti, sempre il mio amico buongustaio mi consigliava di arrivarci da Viareggio, e quindi è l’ultima baracchina sulla sinistra.
    Ciao,
    sburk di A/R

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  2. Sono stata al lampione giallo due sere fa.
    Eravamo in otto. Non abbiamo preso antipasti ma un primo e un secondo a testa, più 5 dolci. La specialità dicono sia il crudo di pesce, quindi devo tornarci per quello…
    Di primo ho assaggiato il risotto alle arselle e le trofie ai coltellacci, erano entrambi buoni. I paccheri al pecorino di fossa non li ho assaggiati, ma l’aspetto era buono.
    Di secondo sono stati ordinati molti piatti diversi: i gamberi sgusciati fritti, la mozzarella in carrozza, il baccalà alla griglia, il filetto di branzino e lo stoccafisso. A detta mia e degli altri commensali erano tutti di buona qualità. Insieme ai secondi portano dei contorni a piacere del cuoco (l’altra sera erano patate arrosto e bietola cotta).
    Bisogna dire che le porzioni NON erano abbondanti, per le quantità si può sicuramente prendere antipasto, primo e secondo senza essere eccessivamente pieni. Io le rivedrei un po’, le porzioni…
    I dolci sono abbastanza tradizionali e personalmente non li ho assaggiati.
    Di vino abbiamo preso quello della casa, e un spumante con il dolce.
    La spesa è stata 27 euro a testa.
    Nel complesso è buono ma forse 4 ganasce sono troppe. Comunque una serata piacevole, lo consiglio.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. ci sono stato sabato, cucina ottima e persone gentilissime, ottimo il crudo e il primo tagliatelle nere carciofi gamberi pinoli e curry (buonissimi)
    anche il vinello della casa è ottimo.
    consiglio vivamente, ma forse 4 ganasce sono troppe. 31/2.
    p.s.
    anche a noi hanno fatto lo scherzo della tazzina,
    ma io lo sapevo!! che boccaloni!!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  4. eravamo in 2, esattamente abbiamo preso:
    2 crudi ,un primo (scritto sopra) ,un secondo( filetto di orata con patate e bietola), 2 fiori fritti,
    una torta alle pere e cioccolato 1/2 litro di vino
    della casa e 2 caffe. 2 passiti il caffe di fagioli e 2 assaggini sono stati offerti. spesa 65€
    simona te lo consiglio!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  5. Ci sono stato qualche giorno fa. Eravamo in quattro, ed abbiamo cenato all’interno perché fuori faceva freddo.
    Al di là della bontà delle portate, vorrei sottolineare l’estrema gentilezza di Riccardino, da 5 ganasce oro.
    Dopo aver mangiato ottimamente (dall’antipasto al dolce), bevuto (un Luni, uno Chardonnay siciliano e 2 birre) e pagato (145 Euro in quattro), siamo usciti soffermandoci ad un tavolo lì fuori per fumare una sigaretta e fare due chiacchiere.
    Ebbene, Riccardino si è presentato con: portacenere, cantuccini e zibibbo.
    Che dire? Un vero Oste!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  6. Ottimo, solo che noi abbiamo speso un bel po’….50 euro a testa per una cena completa, cioe’, dopo i “pre-antipasti” abbiamo preso antipasto, primo, secondo e dolce…anche perche’ le porzioni non sono abbondanti.
    Comunque i piatti erano eccezionali!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  7. leggo che i commenti risalgono a qualche anno fa, ma devo dire che la qualità del cibo e la simpatia del conduttore hanno piacevolemnte sorpreso me e la mia amica, considerando che l’abbiamo trovato per caso… una sola perplessità… noi non l’abbiamo richiesta ma niente ricevuta ed il prezzo anche per i tavoli accanto era di 60 € in due… insomma il Riccardino ci sa proprio fare!!!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  8. Ciao a tutti, sono stato insieme a mia moglie e ad una coppia di amici a cena Giovedi 8 Luglio. Era la terza volta che cenevamo lì, l’ultima risaliva all’estate scorsa. Come sempre il gestore è gentile e accogliente e la qualità del cibo decisamente buona. E’ giusto sottolinearlo. La novità non del tutto piacevole è consistita in un pre-antipasto, non riportato in menù e viste le porzioni del locale, abbondante. Ci è stato servito dopo la famosa tazzina di finto caffè senza che ne avessimo fatto richiesta. Sono seguiti 3 primi, 4 secondi, un dolce, acqua e vino della casa. Dal menù quello che abbiamo ordinato è costato 105 € cui vanno aggiunti i coperti. Abbiamo speso € 140. La ricevuta non l’abbiamo chiesta, rimaniamo col desiderio di sapere quanto abbiamo pagato per il pre-antipasto, per carità, molto buono, ma non richiesto. Ci ritorno?
    Devo pensarci. Ciao a tutti

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  9. Ci sono stata con degli amici. Eravamo in 9 in tutto. Senza averlo richiesto ci sono stati portati degli assggi di antipasti: la tanto citata tazzina di caffè con passato di fagioli. un cubetto (di 1,5 x 1,5 cm) di baccalà su un letto (piccolo) di ceci. e un piatto composto da una faldina minuscola di peperone, una fettina di carpaccio di spad, un crostino al nasello e una fettina di frittata. Per primo abbiamo ordinato in maggioranza le crepes ai gamberi: 2 contate con essenza di gamberi e tanta besciamella, decisamente pesanti. Due di noi hanno ordinato dei machironcini di Kamut con sugo di pesce. 7 di noi hanno preso il secondo: bocconcini di dentice, baccalà arroso, spiedini di gamberi fritti. Il dolce composo da un bicchiarino di zuppa inglese, e un bocconcino di cioccolato, un bocconcino di un dolce alla crema, crema.
    In nove abbiamo bevuto 3 bottiglie di vino : 2 falanghine e 1 souvignon. Il tutto per 43 euro. Il proprioetario è sicuamente gentile ma le dosi sono piuttosto scarse e la qualità del cibo niente di eccezionale.
    Non ci ritorno più!!!!!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

Rispondi