Ristorante Doria – Giglio Porto (Grosseto)

Abbiamo mangiato dopo parecchio tempo al Ristorante Doria a Giglio Porto. Il ristorante è su una terrazza che dà direttamente sul porto, ed è l’unico di questa tipologia di ristoranti gigliesi che ha la cucina interna (gli altri hanno la sala in terrazza e la cucina di là dalla strada davanti).

Rispetto a quello che mi ricordavo il menu è stato fortemente cambiato, e migliorato.

Abbiamo esordito con un amouse bouche di verdurine fritte, e continuato con 3 antipasti:

  1. Per me polpettine di ombrina con maionese all’arancio. Molto buone, tenere e saporite. Ottima la maionese.
  2. Per la Suocera millefoglie di pane carasua con burrata, acciughe, pomodorini, olive e capperi. Molto buono. Ottime le acciughe cicciose.
  3. Per la SGM insalata di ricciola con verdurine. Molto buona, ma forse il piatto più normale dei tre. La ricciola era comunque ottima.
  4. Per Ganascino: assaggi di tutti e tre. Ha particolarmente gradito le polpettine.

Primi:

  1. SGM e Gjunior hanno preso gli spaghetti col granchio(ne): un bel favollo cicciuto. Veramente ottimi, e porzioni assai generose.
  2. Per me Quadri di burrata con granella di polpo. Una serie di ravioli in una densa e abbondante salsa alla burrata con la granella di polpo veramente ottima, come tutto il piatto che ho assai gradito.

Secondo:

  1. Gran fritto Doria. Porzione super abbondante e fritto totani, gamberi e acciughe con verdure ben fatto e saporito.

Dolci:

  1. Per me sorbetto mela verde al calvados. Buono, ma il calvados era solo un aroma nella salsa di coompagnamento, avrei preferito una spinta alcolica pronunciata. Buono ma diverso da come me lo aspettavo (per intendersi come quello di Beny).
  2. Biscotto ripieno di crema alla ricotta e pera per la SGM: supersoddisfatta.
  3. Créme brulée al caffé per la Suocera: supersoddisfatta.
  4. E soprattutto dolcino al cioccolato fondente per Ganascino (versione senza gelato sopra): divorato e baffi di cioccolato ovunque.

Da bere: due bottiglie d’acqua e un sauvignon friulano da 19€, semplice e di facilissima beva.

Servizio gentile, premuroso e veloce. Carta dei vini essenziale, con cose molto semplici e scelta ridotta. Meriterebbe, dato il livello della cucina, più cura, e anche qualche etichetta più prestigiosa.

Spesa finale: 140€.

4 ganasceConclusioni: un ristorante che è migliorato tantissimo con una ricerca di cucina più moderna, ben riuscita e molto di soddisfazione. Per quanto mi riguarda con una carta vini migliore sarebbero 4 ganasce abbondanti, quindi assegno 4 ganasce- (meno) perché l’evoluzione in cucina è stata notevole. Ciritorno? certo che sì.

Doria – Via Thaon de Revel, 18, 58012 Isola del Giglio GR | 0564 809000 | info@ristorantedoria.it

Rispondi