Trattoria da Rosanna – Casal di Pari (Grosseto)

Mi sono recato in questa trattoria dopo aver letto le recensioni, su altri siti, che ora posso definire veramente esagerate ed assolutamente TROPPO boniste!! Abbiamo mangiato due primi semplici,semplici senza infamia e senza lode (pici all’aglione e tagliatelle al ragù), per secondo cinghiale in salsa , non male ma del sapore di cinghiale non c’era traccia, poteva essere anche spezzatino di manzo, come contorno un vassoio di patate fritte assolutamente non congelate ma affogate nell’olio.

Mezzo litro di vino locale (mediocre) ed infine due caffè. Il locale lascia molto a desiderare, ma consideriamolo “ruspante”, durante tutto il pranzo siamo stati “assillati” da gatti che scorrazzavano tra i tavoli. La spesa è stata di 20 € a testa ,che a me pare troppo, considerato il locale, dove si trova ed il mangiare, ma quello che mi ha maggiormente infastidito è che non ci è stato dato lo scontrino fiscale.

2 ganasce

Piazza Milazzo, 1, 58040 Civitella Paganico, Italia – 0564908973


Visualizzazione ingrandita della mappa

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Osteria San Paolo – Pisa

Rinnovo la recensione perché quella esistente è davvero troppo vecchia. Ero stato all’Osteria San Paolo parecchio tempo fa, per l’occasione di una

Koto Ramen – Pisa

Dopo molto che ne avevo voglia, sono riuscito a pranzare da Koto Ramen. Il fatto è che si trova in Via dei

3 risposte

  1. Ma figurati! Esiste ancora? Io è tanto che non ci vado, sinceramente ne ho un buon ricordo, ma forse ricordo con piacere le compagnie di allora…
    Il prezzo: 20 euro, senza antipasto e senza dolce, non è poco, io prendo a confronto il Gherardini di Palaia e per la stessa cifra c’è tanta più roba.
    E anche i gatti sembrano di qualità migliore…
    Domandina marzulliana: chissà perchè i ristoranti che hanno sempre tanti gatti in giro, hanno sempre il coniglio nel menù?

    1. E’ di sicuro una leggenda metropolitana. Ci sono tanti conigliolacci in giro a du’ citti, già puliti e surgelati: chi volete che si metta a cucinà i gatti? Con il rischio poi che se venissero i NAS farebbero chiudere il locale…

      1. Il tono scherzoso della domanda evidentemente non era chiaro, scusatemi! Mi frusto e mi metto in ginocchio sui ceci! A rammentare i gatti mi è venuto in mente il mio povero nonno, cheaveva fatto la guerra del 15-18 e diceva che mangiavano i gatti, e non solo…
        basta, chiuso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.