Osteria Mammamia – Castagneto Carducci (Livorno)

Di ritorno dall’Elba, metà giornata di fine agosto, all’ora di pranzo dalle parti di Donoratico. Non ho voglia di fermarmi a lungo, quasi quasi prendo una schiacciatina e via.

Esco quindi dalla superstrada e vado verso Marina. Dopo un po’, sulla sinistra, un bel bar-pasticceria-panetteria, al piano terreno di un residence: “vai, vado lì, e prendo la schiacciatina”. Delusione completa: due paste, un po’ di pane, pizza da fornaio e stop.

Risalgo in macchina e proseguo. Sulla destra, dopo un po’, un cartello: “Osteria Mammamia”. Dico il vero, mi fermo anche perché tentato dal luogo (la “location”), un pergolato sotto gli alberi della bellissima pineta, proprio accanto al cinema.

Il locale ha tavoli dentro e tavoli fuori, apparacchiati con cura. Il personale visibile è costituito in tutto e per tutto da una signora e una ragazza. La signora manco si alza da sedere, e tutto sommato è anche giustificata, visto che sono l’unico cliente! Si occupa di tutto la ragazza, e devo dire che è molto gentile ed efficiente.

Il menù è ricco e variato, prevedendo piatti di mare e di terra, alcuni anche insoliti, tipo arista sott’olio e cose del genere. Io però vado sul pesce, e prendo un unico piatto “padellata di mare”, abbinata ad “acqua minerale”, visto che poi dovevo guidare. Era una padella vera e propria, non particolarmente ricercata (di quelle antiaderenti), piena di spaghetti e di frutti di mare.

Mi rendo perfettamente conto che la mia è stata un’esperienza un po’ limitata, e che è un azzardo giudicare un locale da un solo piatto, però era uno dei migliori che ho assaggiato. Gli spaghetti perfettamente al dente, il condimento costituito da cozze, vongole grosse, gamberi, scampi, gamberoni, cannolicchi, calamari, etc. Più pesce che pasta, e tutto di grande livello.

Chiedo poi un dolce: “Aspetti che le porto la lista”. Sono tutti dolci pre-confezionati, non roba loro, però non è neanche “Antica gelateria”. Prendo un semifreddo mandorle e pistacchi, non memorabile, ma buono.

Hanno anche una voluminosa lista dei vini, ma gli ho dato appena un’occhiata, tanto per non cadere in tentazione. Non vorrei ricordare male, ma mi pare che servissero anche vini al bicchiere.

Spesa: 14 euro, regolarmente fatturati.

Favorevolmente  impressionato sia dalla qualità che dal prezzo, nei giorni seguenti ho chiesto notizie agli amici castagnetani, e la valutazione è stata concordemente positiva. Mi risolvo quindi a fare una recensione (poteva essere una semplice segnalazione).

Concludendo, mi sembra un locale non particolarmente innovativo, ma dove si fa una cucina tradizionale di razza, che di questi tempi non è poco. Come valutazione, direi tre ganasce senza alcun dubbio, e probabilmente quattro, dopo una conoscenza più approfondita. La parola spetta ora a chi ci andrà: dateci i vostri pareri.

Osteria Mammamia via Puccini 2/4/6 – 57022 Marina di Castagneto Carducci 3406661066


Visualizzazione ingrandita della mappa

Rispondi