Ristorante da Freghino – San Giuliano Terme

Assecondando la volontà della mia ragazza di riprovare questo ristorante a distanza di anni (aveva un buon ricordo), abbiamo prenotato in questo ristorante sulla strada panoramica dei quattro venti. La strada, seppur bella perchè immersa nel bosco, è piuttosto lunga e tortuosa. All’arrivo noto con grande stupore che non c’è nessuno. Sì, avete capito bene: siamo gli unici avventori del locale. Di sabato sera alle 20 e 45. Queste sono cose che capitano a Pisa oppure forse a Baghdad (per altri motivi però).

Questa insolita situazione non è di buon’auspicio ma ormai il gestore (una signora anziana) ci ha visti e per correttezza ci sediamo. L’ambiente è già triste di per sè e la sensazione di malinconia è amplificata dalla totale assenza di commensali (fatta eccezione per un cane meticcio alquanto bruttarello). Il menù, scritto su un foglio stampato al pc e protetto da una busta di plastica traforata, elenca semplici pietanze tipicamente di terra.

Ordiniamo un po’ di polenta fritta e una grigliata mista per due della quale non è stato facile far capire alla cameriera, cuoca e direttice di sala (sempre la solità vecchietta) l’esatta quantità di pezzi. Dopo circa 10 minuti arriva la polenta (mediocre) e dopo una mezz’ora abbondante la grigliata composta da: 2 salsicce, un quarto di pollo, una bistecchina di maiale, e due cimbraccoli di rostinciana. La qualità erano sufficiente ma la quantità assolutamente no. Di contorno prendiamo un’insalata mista alquanto scadente. a questo punto non vediamo l’ora di andare via e chiediamo il conto.

Ricapitolando: Una bottiglia di minerale, due porzioni di polenta fritta, una grigliata mista del peso approssimativo di mezzo Kg, una insalata mista: 36 euro. Dopo questa “cena” mi sono dovuto fermare in una pizzeria (“il pizzomane”) per integrare il mio fabbisogno calorico.

Mi dispiace essere duro ma ritengo questo locale assolutamente da evitare non avendo alcun aspetto positivo da sottolineare. Il fatto che non ci fossero clienti di sabato sera è già un forte segnale. Abbiamo voluto provarlo senza leggere alcuna recensione e ci siamo rimasti male. Ma almeno adesso lo conosciamo. E lo eviteremo.

Alla luce di questa esperienza propongo una ganascia solo perchè non ci sono giudizi inferiori.
Ristorante Da Freghino

Via panoramica, 38 – Molina di Quosa
56017 – San Giuliano Terme (PI) Italia

Tel: 050850110

http://www.ristorantedafreghino.com/


Visualizzazione ingrandita della mappa

10 pensieri su “Ristorante da Freghino – San Giuliano Terme

  1. esiste sempre ? 😉 pensavo facessero solo spuntini, in effetti …. 🙂 in zona, se e’ aperto, meglio andare in cima ai 4 venti 🙂

    Utile o no: Thumb up 1 Thumb down 0

  2. Anch’io sono d’accordo riguardo ai 4 venti: ci abbiamo mangiato lo scorso inverno ed il rapporto qualità/quantità/prezzo è stato ottimo! Anch’io pensavo che Freghino non ci fosse più…

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. A questo punto è come se non ci fosse più. Peccato perchè da quello che mi hanno detto fino a qualche anno fa la gente ci andava. Avrebbe potuto far concorrenza ai quattro venti così noi clienti avremmo trovato prezzi bassi da entrambe le parti. Va beh. Se imboccate quella strada (che è anche lunga) non fermatevi mai prima della fine.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  4. be’… prima di tutto se Freghino si chiama Freghino un motivo ci deve essere, no?! comunque a parte gli scherzi, a me piace molto uella zona del comune di san Giuliano, ci andiamo spesso per camminare nel bosco, per fare una sosta davanti al sacraio della Romagna o per un escursione a Rupecava.. Fin da piccina si andava al mangiare da Ciapino (che oggi è chiuso) e merenda AI 4 VENTi, l’ultimo ristorante che si trova sulla panoramica Sandro Petini, per loro fortuna questo ristorante è sempre piena, soprattutto nel periodo delle castagne bisogna prenotare con diversi giorni di anticipo.
    Infatti quando siamo stati da Freghino era perchè ai 4 venti era pieno, e ormai c’era preso la voglia del ristorante. I primi non erano male (tagliatelle ai funghi) anche se per i miei gusti c’era troppa panna, ma i secondi e contorni erano un po’ tristini (soprattutto la rosticciana, 4 ossicini su piatto bianco facevano un po’ senso..), come desserto ho preso la torta co’bischeri ma era un po’ dura e all’inizio l’antipasto classico toscano abbastanza modesto. Non ricrodo esattamente quanto abbiamo speso ma non pochissimo
    . Mentre ai 4 Venti l’antipasto è super, i primi , soprattutto i tortelli fatti in casa sono da indigestione e deceisamnete migliori di quelli del lucchese del pescitino (dove son considerati una specialità ma lasciano spesso a desiderare..)

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    1. Lucchesi e pesciatini, vi prego di astenervi dal lanciare un flame su quali siano i tortelli (o tordelli) piu’ buoni. Per serena: direi che generalizzare cosi’ ha poco senso, dipende da chi li fa, che siano nel pisano, nel lucchese o nel pesciatino.

      Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  5. Devo spezzare una lancia a favore di Freghino. La “vecchietta” tuttofare è uno spettacolo..testimone di un tempo che fu. Veste ancora con una divisa di altri tempi..un po’ una nonna di tutti. I primi sono fatti di pasta artigianale casereccia..idem i sughi e condimenti vari. Niente male. I secondi niente di che..concordo..ma davvero con bagno esterno, personaggi d’altri tempi, atmosfera surreale..fanno di questo posto un angolo di quiete e cibo genuino.

    Molto buono. Utile o no: Thumb up 7 Thumb down 0

Rispondi