Ciricena di fine estate – Yacht Club Livorno

Abbiamo deciso di tornare allo Yach Club di Livorno anche perché diversi di noi non c’erano la prima volta. Questa volta abbiamo organizzato una bella tavolata di 10 persone, che comprendeva:

  1. Ganascia
  2. Silvestro
  3. Sommelie
  4. Il compagno di merende di Sommellie
  5. Frank55
  6. GianlucaP
  7. Penelope
  8. Bruschetta
  9. luca63
  10. il giovanissimo Pippo

Assente ingiustificato per amnesia: Simone, che per questo parteciperà alla prossima cena in ginocchio sui ceci (crudi).

Che dire della serata? Il locale è bello, ricavato in una vecchia fortificazione del porto, oltre che introvabile, visto che si tratta di un circolo privato (grazie Silvestro per aver permesso l’accesso).

Abbiamo dato mano libera al cuoco che ci ha sistemato così:

Dopo dei simpatici mini crostini, antipasti molto misti:

  • insalata di porcini
  • carpaccio di tonno
  • polpo e patate
  • cous cous di pesce
  • mini parmigiane di melanzane
  • palombo in agrodolce
  • frittura mista
  • piattata di crudo: ostriche, scampi e, se ricordo bene, ancora tonno

Ora probabilmente mi sarò dimenticato qualcosa, ma ogni cosa era ben fatta. Ottime materie prime, tutto parecchio gradito. Per quanto mi riguarda, erano anni che non mangiavo ostriche e mi sono approfittato anche di quella di Sommellie (l’ho portato apposta…).

Poi due primi, eccellenti spaghetti arselle e bottarga, mezza calamarata al riccio, che personalmente ho gradito parecchio perché il condimento era veramente notevole.

Siamo poi passati a una catalana con mezzo astice e mazzancolle veramente notevole.

Chiusura con una crostata di frutta (forse la cosa più normale della cena.

Da bere un buon vermentino di Bolgheri (parecchio), e la curiosità di un sangiovese metodo classico esclusivo di Michele Satta, molto potente e muscolare.

Chiusura con rum Zacapa 23 perché la vita è sofferenza 🙂

Personalmente mi diverto sempre parecchio alle cene di Ciritorno. Mi piace incontrare dal vivo persone che che condividono le mie passioni. Tra folgorati ci escono sempre grandi chiacchierate e ci si diverte: abbiamo passato una grande serata, mangiato ottimamente.

Non riporterò la cifra finale perché siamo stati ottimamente trattati grazie ai nostri “appoggi”, e perché il ristorante è un club privato non aperto al grande pubblico, quindi la cosa avrebbe poco senso.

Un voto alla cena? 4 ganasce abbondanti comode.

Alla prossima!

22 pensieri su “Ciricena di fine estate – Yacht Club Livorno

  1. Premetto che son partipato mezzo malandato con sintomi da mal di mare ( sarà stata la guida spericolata di frank55, scherzo e ringrazio x il gentil passaggio) insomma più da brodino che da succulenta cena , ma non volevo perdere la simpatica compagnia di ci ritorno! Simone ti do le gocce per la capoccia che do a mio padre di 90 anni forse ti fanno bono 🙂
    Ho spiluccato e sorseggiato modello canarino un terzo delle possibilità della forma normale, devo dire comunque che gli antipasti erano davvero buoni ed in pozione da cena completa.
    Il tonno favoloso in carpaccio, per l ostrica chiedete al capo 🙂
    Sui primi dissento ho trovato normale la pasta con le arselle, in loco zighe o pietruzze , i livornesi son estrosi , e sotto tono la calamarata ai ricci .
    Della catalana ho mangiato soltanto l astice, buono, i gamberoni devoluti in beneficenza 🙂
    Che dire è un ottimo ristorante e già lo sapevo da riprovare con l appetito giusto , la compagnia sempre straordinaria 🙂
    Saluti alla prossima

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  2. Ganascia, ti sei dimenticato di dire che con i mini crostini c’era un prosecco come aperitivo, e con il rum Zacapa hanno portato anche dei quadrotti di cioccolato fondente…

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. Innanzitutto, vorrei ringraziare Silvestro per l’organizzazione e la scelta del ristorante. La compagnia era davvero ottima. Ganascia ha mangiato più di me , nonostante il giorno dopo avesse un incontro col medico..è un vero eroe! Mi spiace di non aver socializzato con tutti, ma quando la tavolata è grande , è normale. Gli antipasti erano davvero tanti, e tutti ottimi. I primi: la pasta con le arselle era deliziosa, però (parere molto personale) amo la pasta al dente, ma l’avrei lasciata ancora un minuto in acqua. La pasta con i ricci era (per me) un sapore nuovo, dato che non avevo mai mangiato i ricci… é incredibile perchè a 42 anni pensi di aver sentito tutti i profumi e odori esistenti, ed è stato un po come tornare bambino e scoprire un aroma mai sentito. Un gusto forte, molto mare, sapore strano, ma li ho trovati buoni. Essendo la prima volta non posso giudicare più di tanto, non potendo fare confronti…
    Il secondo e tutto il resto , molto buono. La crostata ( anche se da una crostata non si può stupire più di tanto) l’ho trovata buona, molto burrosa la pasta frolla. Notevole lo spumante metodo classico, tenendo conto che era toscano e non proveniente da zone più vocate.
    In conclusione, ottima serata.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    Report user
  4. Piacevolissima serata, favolosi gli antipasti, buono tutto il resto, dal dolce mi sarei aspettata qualcosa di più. La location e ‘ particolarmente suggestiva, che dire? Bravo Silvestro, bravi noi!

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  5. Eppure qualche piccola sbavatura c’è stata, dovuta forse all’assenza del patron Renzo, assente per malattia. 1)Tanto per cominciare, mi sarebbe piaciuto che almeno il prosecco aperitivo lo versassero loro, anziché mettere la bottiglia in tavola. 2) Come fece già notare frank55 l’altra volta, essendoci una sola signora, potevano iniziare a servire da lei. 3) Lo spumante “metodo classico” secondo me andava servito con la catalana, non dopo. 4) Non mi sarebbe dispiaciuto neppure un sorbetto come pre-dessert. 5) Se lo Zacapa era XO, mi garbava di più…

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    1. Si come dici te queste son sbavature.Io invece da parte mia son rimasto perplesso sui primi.Mi spiego,a me è sembrato che fosse mancato il “collegamento”sala-cucina,Renzo assente? 🙁 .Lo spaghetto come dice anche Gianluca un minuto in piu ci voleva.La calamarata invece mi ha deluso,non tanto il sapore di riccio che era tanto e buono,ma quanto mi è sembrata una pasta fatta in anticipo rispetto ai nostri tempi del antipasto,in tal modo è rimasta”li” e ripresa con abbondante olio.Ma oramai la pasta aveva legato,e nei vassoi si vedeva che era,come diceva mia nonna, “appicicata”.Per il resto confermo gli antipasti vari e ottimi davvero,il dolce come l’altra volta crostata senza slanci.
      Conclusione,ottimo ristorante e come sempre piacevole serata insieme a voi 😉 .Sarà difficile che manchi ,sò cosa mi perdo 🙂

      Utile o no: Thumb up 1 Thumb down 0

      Report user
  6. A questo giro abbiamo bucato… in effetti era un po’ che non aprivamo ciritorno. Mea culpa!
    Tra l’altro ci siamo persi una super cena a quanto pare!

    Va beh…bon per voi! 😀
    Alla prossima!

    Les Gourmets

    Utile o no: Thumb up 1 Thumb down 0

  7. Les non solo te ma più di te chi starà sui ceci la prossima ciricena l ‘ha persa bella visto che era in lista! 🙂
    Ciao a tutti e scusate il ritardo ma causa forte mal di testa 🙂 mi sono dovuto assentare qualche giorno :-).
    La prima cosa che viene in mente della cena è la fretta con cui sono state servite le portate fino alla catalana.
    Avrei preferito avere gli antipasti più dilazionati e non tutto insieme così come i primi.
    Le osservazioni di Silvestro le approvo in pieno,avrei servita l ‘unica Sig.a presente prima del resto della comitiva,avrei dato inizio alla cena versando il prosecco etc.
    Ma come ho mangiato? Bene,questo è in sintesi quanto ricordo delle portate e continuo nelle sfumature : io le arselle le voglio senza guscio nel piatto con gli spaghetti perché devono essere tutt’uno quando vanno in bocca ,la forma della pasta ai ricci non era adatta e se era ripassata come dice Bruschetta era freddina quando l’ho deliziata…era veramente buona.
    Crudo al bacio,avrei gradito almeno un’altra ostrica ma Somme non era a tiro 😊.
    La crostata era sotto tono per la media della cena ma eravamo già belli pieni e si rischia di non dare un giudizio giusto.
    Lo spumante stava con la catalana…anche la volta scorsa ci cambiarono vino anche se il
    vermentino (lo stesso della cena passata )è stato un ottimo compagno di serata.
    La compagnia sempre all ‘altezza di una serata da ricordare e grazie anche ai “new entry” che sono sempre graditi.
    Appuntamento alla prossima e prima possibile…vero Simone?☺

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    1. Ciao,Frank vicino di sedia nella serata ;).Tornando alla portata con il riccio,la pasta che ci è stata servita,come minimo necessita di 12 minuti di cottura.Visto che siamo passati dal antipasto ai primi(2 quasi insieme),con troppa celerità… rimango del idea che era già “avanti” rispetto a noi.Il condimento ripeto era ottimo,ma il piatto mi ha deluso.Alla prox come dici te,prima di Natale di sicuro 😉
      Ciaoo

      Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

      Report user
  8. Ci sono tornato in occasione della festa della Mamma, per festeggiare le tre mamme presenti in famiglia. Ecco cosa abbiamo mangiato:

    Aperitivo
    Crostini ai funghi
    Crostini con pomodori secchi
    Prosecco

    Antipasto
    Mousse di pesce
    Tonno affumicato
    Insalata di polpo con verdure
    Fritto di calamari e verdure
    Palombo alla mediterranea
    Totani ripieni

    Primi piatti
    Risotto zafferano e gamberi
    Linguine alle acciughe

    Secondo piatto
    Branzino al forno con maionese casalinga

    Contorni
    Asparagi
    Patate al forno

    Dessert
    Sorbetto al limone
    oppure
    Tiramisù

    Vini e bevande
    Vermentino di Toscana
    Caffè

    Tutto ciò per € 35 a testa.
    Grande apprezzamento da parte di tutti.

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  9. Silvestro, te con l ennesima esposizione del menu nel locale off limits come si vuol dire mi metti in succhio ! e anche parecchio 🙂 Non si riesce proprio ad organizzare una rimpatriata informale e minimal anche col menu base come quello citato ? Penso che non sarei l unico ad aver piacere di far due chiacchiere, mangiucchiando buon pescato e vedendo passare le pilotine 🙂

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

  10. Bruschetta sei viziatello 😀 io m accontento di un bicchiere di vino 😀
    La verità è che i super alcolici li guardo con il binocolo da tempo !
    In pratica vedo il rum che bevi te 😀
    Scherzi a parte ci si fa a metterci seduti a tavola? Anche un tavolino piccino piccino 😀

    Utile o no: Thumb up 1 Thumb down 0

  11. Ci sono delle novità: Renzo gestisce ora un ristorante nel porto di Marina di Pisa, e la figlia quello dello Yacht Club. Con tutto ciò, continua a venire a Livorno di tanto in tanto. Quel giorno che ci sono stato io, per esempio, c’era. Da impressioni raccolte in giro, pare che, quando c’è lui, le cose vadano meglio. Tanto per dire, si potrebbe andà a Marina…

    Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

    1. Ciao Silvestro! Ho appena letto un commento sul noto sito trip di una signora che essendo cliente del locale in porto a Marina gestito dal grande Renzo Quercioli che in sua presenza si trova benissimo e quando manca la situazione degenera ! Per la serie il signor Renzo è fondamentale ovunque ! 🙂
      il rapporto qualità prezzo sembra di capire sia migliore nella location livornese, (il tuo menù a 35 penso sia formidabile) ma non avendo notizie specifiche sul posto nuovo non mi pronuncio 🙂
      Lo y c m ha lasciato un ricordo suggestivo ma comunque mi adatto 🙂

      Utile o no: Thumb up 0 Thumb down 0

Rispondi